Inbound Marketing – Case Study (Prima parte)

Lungo il corso della nostra esperienza come agenzia, abbiamo avuto modo di confrontarci e metterci in gioco con progetti sempre diversi. Su questo sito abbiamo spesso parlato di Inbound Marketing, che ad oggi consideriamo una delle strategie di Marketing più proficue in moltissimi contesti.

Come sa molto bene chi svolge il nostro mestiere, però, la teoria non sempre è in grado di far capire la portata di una strategia, per quanto essa possa portare i migliori risultati. Abbiamo quindi pensato di condividere con voi un caso pratico che ci ha visti sviluppare un progetto di comunicazione a tutto tondo per un prodotto per il benessere.

Vediamolo nelle specifico.

Inbound Marketing

Cosa ci è stato chiesto:

  • Sviluppo di un nuovo sito per il brand, che integrasse al proprio interno un blog
  • Definizione strategia web & social media MKTG e relativi strumenti (blog, influencer,ecc…)
  • Creazione contenuti web & social media
  • Community management
  • Strategia di Inbound MKTG

In questa prima parte, ci concentreremo proprio sulle fasi iniziali della strategia di Inbound, con un accenno ai punti che la precedono nell’elenco di richieste, poiché utili a metterla a punto e consentirle di performare nella maniera migliore. Nella seconda parte, vedremo come abbiamo messo in moto la “macchina” Inbound e condivideremo con voi uno scaricabile gratuito con il progetto completo.

Per sviluppare la nostra strategia, abbiamo agito su tre touchpoint per noi imprescindibili:

Sito Web:

Restyling grafico del sito web e implementazione di un blog apposito. Miglioramento della User Experience, aumento del database B2B e B2C grazie all’aiuto dell’Inbound.

Social Media:

Rafforzamento contenutistico di Instagram e Facebook, individuazione di ambassador tra l’utenza in target e con la strutturazione di rubriche fisse.

Progetti Speciali:

Progetti Speciali che diffondano la conoscenza del Brand e del prodotto, posizionandolo in contesti collaterali e peculiari.

INBOUND MARKETING

I touchpoint sono stati la base per creare un’apposita strategia di Inbound Marketing, che portasse il potenziale prospect a trovare il prodotto in questione nella sua fase di ricerca di informazioni, influenzando così il suo percorso decisionale.

In che modo?

Abbiamo agito su 7 aspetti fondamentali:

  1. Generare domanda grazie all’attrazione di lead che cercano informazioni educazionali su Google;
  2. Migliorare l’esperienza dei visitatori del sito per ottimizzare il tasso di conversione da visitatore a lead;
  3. Creare e promuovere contenuti specifici di settore che incrementano traffico e awareness;
  4. “Scaldare” i lead inviando in automatico il contenuto giusto, alla persona giusta;
  5. Migliorare la capacità di chiusura delle trattative dei commerciali, con formazione e coaching;
  6. Aumentare l’ordine medio dei clienti acquisiti;
  7. Incrementare il customer lifetime value e quindi la profittabilità del prodotto.

Curiosi di sapere come abbiamo messo a punto questi sette aspetti?  Seguiteci sulle nostre pagine social (FacebookInstagramLinkedIn). per non perdervi la seconda parte di questo articolo e il bonus gratuito che metteremo a vostra disposizione.

Hai bisogno di esperti a cui affidare le tue campagne di Inbound MarketingEntra in contatto con noi, il nostro team di esperti ti fornirà tutte le soluzioni attuabili per il tuo progetto.